Festa del papà

Questa mattina Gianluca si è alzato alle 5. Nell’intontimento del sonno mi sono dimenticata di fargli gli auguri, ma l’avevamo già festeggiato ieri. Questa settimana tornerà a casa sabato: un giorno in più di attesa.

Con questo scritto voglio fargli un altro regalo. Voglio che sappia che penso che è un bravo papà, nonostante la distanza. Nonostante spesso faccia la maestrina spiegandogli come si deve comportare con Niccolò. E brontolando se non mi dà ascolto!

La conferma la dà Niccolò in ogni momento. Quando la sera davanti alla foto di papà gli manda il bacio della buonanotte. Quando indica ridendo tutte le auto rosse che vede per strada. Quando cerca nei suoi libretti i disegni di automobiline rosse. E stamattina. Quando si è svegliato lo osservavo con gli occhi socchiusi (sperando che riprendesse il sonno!). Ha gorgheggiato un po’. Poi si è messo a sedere e ha rivolto il viso verso il lato di Gianluca- Non vedendolo, ha alzato due volte il piumino per cercarlo. Infine ha guardato verso la porta con un’espressione delusa. E ha aspettato un po’ prima di rivolgersi a me.

Un blog. Perché?

Eccomi qui. Ho deciso di creare un mio blog. Perché?

Quando è nato Niccolò, la mia vita è totalmente cambiata. Bella scoperta, no?! Già, un figlio ti cambia la vita. Niccolò ha permeato la mia di sé, in tutto ciò che vivo il riferimento costante è lui. Sono una mamma follemente innamorata! (un po’ anche del suo papà…!)

Però non è stato un percorso facile e non lo è neppure ora, per una serie di circostanze che un po’ alla volta racconterò.

Mi manca soprattutto il confronto con altre mamme, che siano sulla mia stessa lunghezza d’onda, che non ti guardino come una marziana o con un malcelato compatimento perché allatti il tuo bimbo di quasi 19 mesi, il quale dorme nel lettone e spesso ti sveglia perché vuole una ciucciatina… Ho il rimpianto di non aver portato Niccolò nella fascia o di non aver allattato subito a richiesta… Vorrei saper sempre qual è la cosa giusta per Niccolò, per farlo crescere sereno… Ogni tanto avrei una voglia matta di un paio d’ore per fotografare in giro con Gianluca, senza alternarci nell’inseguimento di Niccolò… Ho voglia di avere Gianluca a casa tutte le sere e non solo il fine settimana… Vorrei vedere un film, ogni tanto…  Vorrei dormire un po’ di più la notte!

Ho provato a gironzolare per i forum di mamme, ma non mi sono mai fermata: ho trovato tanto Estivill e poche tette! Con le amiche ci si vede poco o non si parla di educazione. O non si è in sintonia… Quindi è nata l’idea di un blog, per raccontarmi come mamma, ma non solo, come appassionata di fotografia, ma non solo, come lettrice onnivora, ma non solo.

Come Michela, insomma!